skip to Main Content
Che Acqua Mettere Nella Macchina Del Caffè? La Guida Completa

Che acqua mettere nella macchina del caffè? La guida completa

Non esiste bevanda più iconica e popolare di un buon caffè nero e fumante… ormai vera e propria parte integrante nella vita quotidiana di milioni di persone, soprattutto in Italia (dove il caffè è più che una bevanda, oseremmo dire una vera e propria religione)! Il suo viaggio affonda le radici nella storia antica e la sua scoperta – nonché la sua diffusione – è stata influenzata da una combinazione unica di fattori geografici, culturali ed economici.

Dopotutto il caffè non è solo una bevanda che sveglia il corpo… è qualcosa che fa da legame e che unisce le persone in conversazioni, riflessioni e momenti di condivisione, dai banchi del bar ai tavoli delle nostre cucine. E la sua magia continua a fluire nelle tazzine di milioni di individui, contribuendo a creare connessioni umane. Ma quanto è importante ai fini della sua qualità l’acqua che utilizziamo per prepararlo? Andiamo a scoprirlo insieme!

L’acqua può nascondere diverse insidie, compresi diversi batteri.
Quali? Lo spieghiamo in questo articolo.

Le origini del caffè e la sua diffusione nel mondo

Le origini del caffè sono avvolte nel mistero e leggenda, ma la storia generalmente accettata inizia in Etiopia: la leggenda narra di un pastore di nome Kaldi che notò il comportamento energico delle sue capre dopo aver mangiato i frutti di una pianta sconosciuta. Curioso, ne assaggiò i frutti anche lui, sperimentando un immediato quanto piacevole aumento di energia. Questa pianta pare fosse proprio il caffè di tipologia “arabica”: fu così che la scoperta di un comune pastore segnò l’inizio di una storia che dura tutt’oggi!

Venezia fu una delle prime città europee ad abbracciare il caffè nel XVI secolo, portando alla creazione dei primi “coffee house”. Da lì, la popolarità della bevanda in questione si diffuse in tutta Europa, portando alla fondazione dei famosi caffè di Parigi, Londra e Vienna nei secoli successivi. Poi nel XVII secolo il caffè arrivò in America grazie ai coloni europei, guadagnandosi un posto permanente nella cultura americana. Ma nel corso di tutto ciò, il modo di preparare e consumare il caffè ha subito diverse trasformazioni…

La macinatura e l’infusione del caffè sono infatti diventate una vera e propria arte, portando all’invenzione di macchine e dispositivi sempre più sofisticati. Nel XIX secolo ad esempio la rivoluzione industriale portò all’invenzione della macchina per il caffè espresso. Questo metodo di estrazione – più rapido e concentrato – divenne presto uno standard a livello mondiale. Ma non sono solo il tipo di caffè o la macchina utilizzata per estrarlo a fare la differenza! Come avrete già capito, ci riferiamo proprio all’acqua.

L’importanza dell’acqua nel fare il caffè

Sì, l’acqua è una componente essenziale nella preparazione del caffè e gioca un ruolo cruciale nella determinazione della sua qualità… essa, infatti, influisce significativamente su diversi aspetti del processo di estrazione del caffè, dal gusto all’aroma passando per la consistenza. E per comprendere appieno l’impatto dell’acqua sul caffè è fondamentale esaminarne la composizione…  questo perchè l’acqua agisce come solvente, e i suoi minerali influenzano profondamente l’estrazione dei composti dal caffè.

L’acqua utilizzata per preparare il caffè può contenere vari minerali, sostanze disciolte e impurità: la durezza dell’acqua ad esempio, determinata dalla presenza di calcio e magnesio, è particolarmente significativa. Livelli eccessivi di durezza possono di fatto influenzare negativamente l’estrazione del caffè, quando invece al contrario l’assenza totale di minerali può portare a una bevanda piatta e insipida. Un’acqua di bassa qualità può invece sottolineare sapori amari o eccessivamente acidi.

La crema, uno strato di emulsione oleosa che si forma sulla superficie del caffè espresso, è spesso considerata un indicatore di qualità. La qualità dell’acqua impatta direttamente la formazione della crema: acque con eccessivi livelli di calcio possono produrre una crema più densa, mentre acque troppo morbide possono generare una crema meno consistente. Il corpo del caffè, cioè la sua consistenza in bocca, è anch’esso influenzato dalla composizione dell’acqua, con un impatto significativo sulla percezione sensoriale.

Quale acqua usare per ottenere il caffè migliore?

Quindi sì, possiamo affermarlo con certezza: per garantirci un caffè di alta qualità è fondamentale prestare molta attenzione all’acqua utilizzata. L’ideale sarebbe utilizzare dell’acqua filtrata o depurata, in modo tale da poterne controllare la durezza e di rimuovere eventuali impurità che potrebbero alterare il sapore della bevanda. La temperatura dell’acqua è un altro aspetto critico: l’acqua troppo calda può portare a un’estrazione eccessiva, mentre dell’acqua troppo fredda potrebbe “uccidere” l’aroma.

In ogni caso il gusto, l’aroma, la crema e il corpo sono tutti aspetti strettamente correlati alla composizione minerale dell’acqua, e la sua qualità complessiva gioca un ruolo cruciale nel determinare l’esperienza di degustazione. Ed è qui che entra in gioco Ecoline, che con i suoi oltre trent’anni d’esperienza nel settore del trattamento dell’acqua non ha dubbi nel dire che l’installazione di un depuratore a osmosi inversa o di un addolcitore possono davvero fare la differenza, sia nella cucina più in generale che nella preparazione di un caffè.

Se vi state chiedendo di cosa stiamo parlando, non temete: abbiamo scritto per voi diverse guide su questi temi. Ad esempio in questo articolo vi spieghiamo nel modo più chiaro possibile che cos’è l’osmosi inversa… mentre qui, invece, approfondiamo il tema degli addolcitori d’acqua. Dei dispositivi tanto semplici quanto efficaci, perfetti per garantire senza spese eccessive un’acqua sempre pura e priva di sostanze che possono alterarne il sapore. Volete saperne di più? Contattateci, saremo lieti di chiarire ogni vostro dubbio!

Richiedi Informazioni


    Autorizzo il trattamento dei miei dati

    Dove siamo

    Via Domenico Martoni 9/11
    47122 Forlì FC

    FOLLOW US
    Back To Top